Harry Potter e il binario 9 e 3/4

Chi non conosce Harry Potter scagli la prima bacchetta!
Ricordo ancora quando chiamai Carmen e mi disse che non poteva parlare al telefono perché era in fila in libreria, tra calci e scazzottamenti, per comprare l’ultimo libro della saga di Harry Potter. E guai a chi si fosse messo tra lei ed il suo acquisto!
Un fenomeno editoriale quello del giovane mago nato dalla penna di J. K. Rowling. Le appassionanti avventure di Harry, di Ron e di Hermione sono state pubblicate da Salani in molte edizioni. Dal cofanetto al comodo formato tascabile.

E come è normale, quando un libro è stupefacente, il passo dalla carta allo schermo è breve! Ho pianto quando Silente è morto, e mi sono emozionata quando la professoressa McGrannitt ha pronunciato l’incantesimo Piertotum Locomotor per proteggere Hogwarts nello scontro finale contro voi sapete chi.
Non vi nascondo che quando qualcuno mi fa perdere la pazienza penso spesso ad un bell’Avada Kedavra!

Per chi come me aveva sperato in un altro capitolo della saga, la Rowling qualche tempo fa ha annunciato che sceneggerà altri film basati sul suo libro Fantastic Beasts and Where to Find Them (Gli animali fantastici e dove trovarli), ovvero un libro di testo della scuola di Hogwarts scritto dal magizoologo Newt Scamandro.

Per chiunque si trovi a Londra, consiglio vivamente di visitare il binario 9 e 3/4 in King’s Cross Station, dove è stato ricreato il punto di accesso per il treno che porta alla scuola di magia e stregoneria, con tanto di carrello per metà nel mondo magico e per metà in quello dei babbani!

E proprio nei pressi del binario 9 e 3/4, si trova un negozio tutto dedicato al famoso maghetto, The Harry Potter Shop at the Platform 9 e 3/4.
L’ennesima trovata commerciale? Può darsi. Ma è una trovata commerciale davvero fantastica, dal momento in cui sembra di essere catapultati nel magico mondo della magia potteriana. Potrete immaginare di essere da Olivander a Diagon Alley acquistando una bacchetta!

Tra bacchette, biglietti del treno per Hogwarts, sciarpe di Grifondoro, cioccorane, scacchi ispirati al Quidditch, chi non visita questo luogo incantato è un babbano!

…e chi non dice “Grazie a te, signora Rowling per averci fatto sognare” è decisamente un Serpeverde!

harry-potter-shop

 

Io vivo in due mondi paralleli, quello dei libri e quello degli esseri umani. Ed è grazie al primo che sopravvivo al secondo.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*