Roman e la sua Lenore

Lenore è una bambina simpatica, intelligente, arguta e… morta.
Lei è il personaggio creato da Roman Dirge, uno scrittore/disegnatore/prestigiatore americano, che si è ispirato ad un poema di Edgar Allan Poe per darle vita.
Le strisce di Lenore, the cute little dead girl, raccontano delle sue surreali avventure, sempre accompagnata dai suoi amici e sono edite in Italia da Elliot Edizioni.

roman_dirge  lenore_dirge

Ragamuffin è un vecchio vampiro che, trasformato da una strega, ora è una bambola… più precisamente la bambola di Lenore. Diventano amici essenzialmente perché Ragamuffin non può morderla, essendo lei morta. 

ragamufin

 

Mr Gosh è un omino (morto anch’egli) con un sacco in testa e dei bottoni al posto degli occhi. Il povero Mr Gosh è perdutamente innamorato della piccola Lenore che, dal canto suo, passa il suo tempo ad assassinarlo.

mr_gosh

 

Taxidermy è il vicino di casa di Lenore e posside una strana creatura di nome Malakai. Taxidermy ha la testa da cervo impagliato ed è spaventosissimo!

taxidermy

 

Quanto a Lenore, lei non è cosciente di essere morta. Vive la sua esistenza di bambina poco consapevole della differenza tra bene e male e ogni avventura si conclude, suo malgrado, in un evento tragico e anche un po’ splatter.

Lenore ha un avera passione per gli animali, peccato che, soprattutto i gatti, restino vittime delle sue uccisioni accidentali. 

lenore1  lenore_fairyprincess

Nelle graphic novel che vedono Lenore protagonista, Roman Dirge opera una fusione tra tema dell’infanzia e humor nero. Tutto diventa macabro e inquietante, ma anche molto divertente perché Lenore quando, ad esempio, uccide non lo fa apposta, non ne è cosciente.

Questo risvolto sanguinolento non risulta triste, anzi… diventa la componente burlesque delle avventure di Lenore. In più, in ogni storia ci sono sempre, sparsi in giro, degli aneddoti che riguardano l’autore stesso. 

“Lenore è piccola, tenera, buffa. Lenore è diabolica ma anche innocente, ha i fermagli per capelli a forma di teschio e gli occhioni grandi grandi. Lenore è irrimediabilmente, sorprendentemente morta, ma non se ne cruccia. Lenore è la protagonista del fumetto indipendente più venduto in America. Finalmente, dopo anni di attesa, sono tradotte in Italia le sue nuove avventure: Ossa frullate è la raccolta di quattro nuovi albi, disegnati dall’autore direttamente a colori.”

Io vivo in due mondi paralleli, quello dei libri e quello degli esseri umani. Ed è grazie al primo che sopravvivo al secondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*