Tefteri, Vinicio Capossela racconta la Grecia

Di conti in sospeso la Grecia ne ha tanti. Eppure, pensare che una cultura millenaria possa sgretolarsi a causa di un crack finanziario è un’iperbole alla quale non ci si dovrebbe abituare mai.

Corre l’anno 2012 e Vinicio Capossela parte da Atene, passando per Salonicco e Creta, e si addentra tra le strade di un paese piegato dalla crisi. Un viaggio iniziato in occasione della registrazione del nuovo album, Rebetiko Gymnastas, che con il tempo prende la forma di un libro, Tefteri. Il libro dei conti in sospeso, edito da il Saggiatore, e di un documentario, Indebito, scritto a quattro mani Andrea Segre (che ne ha curato anche la regia), e presentato in anteprima lo scorso 4 ottobre a Ferrara, in occasione del Festival di Internazionale.

continua…

Sono solita riordinare i pensieri tra gli scaffali di una libreria. Venero il “Dio” Gutenberg, sono devota a monsieur Kindle, e sono pronta ad abbracciare qualsiasi nuovo credo riesca a proiettarmi in una realtà fatta di parole e immagini da raccontare. Qualora rischiassi di dimenticarlo, la foto di una barca mi ricorda che “La educación es libertad”. Quoto Pennac e penso che tacere, a volte, oltre ad essere un diritto sia un dovere. Da grande voglio essere una Haijin. Ecco il mio haiku: sono seduta/ invoco lo scapezzo/ mannaggia mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*