Salone Internazionale del Libro di Torino 2014, pronti? via!

Il Salone Internazionale del Libro di Torino, che si terrà da giovedì 8 a lunedì 12 maggio 2014, è arrivato brillantemente alla sua 27esima edizione, ed occupa quest’anno ben quattro padiglioni di Lingotto Fiere.

Ciò che quest’anno unisce tutte le iniziative del Salone Internazionale del Libro di Torino è il bene; il bene inteso come bene comune applicabile a tutta la creazione e produzione editoriale.

Il padiglione 1 si trasforma in “Officina, editoria di progetto”, ovvero una spazio tutto dedicato all’editoria indipendente, dove i visitatori potranno interagire con i protagonisti di questo settore. Novità dell’Officina, è l’Independet’s corner, cioè uno spazio dove gli autori interagiscono senza filtri, o come diciamo al sud “in amicizia”, con i loro lettori; ospiti di Officina saranno Zerocalcare, Gipi,  Roy Paci, Guido Catalano, Goffredo Fofi e molti altri.

Ritorna invece al padiglione 5 il Bookstock Village, l’area dedicata all’editoria per ragazzi, ma che è ovviamente aperta a chiunque volesse visitarla. Qui, i protagonisti sono fumetti e graphic novel, immersi in un allestimento scenografico dedicato a Monet. Ospiti del Village saranno, tra gli altri, Valerio Massimo Manfredi, Giovanni Lindo Ferretti, Simonetta Agnello Hornby, Licia Troisi.

Grandi nomi, quest’anno, tra gli ospiti internazionali del Salone! Torna al salone Ildefonso Flacones, il maestro del romanzo storico; l’americano Steve McCurry, mago del reportage fotografico; Joe R. Lansdale ritira il Premio Mondello Internazionale assegnato da Niccolò Ammaniti.

Il programma completo lo trovate qui; e se volete postare i vostri selfie con l’autore che amate, l’hashtag ufficiale è #SalTo14, basta tweetare @SalonedelLibro

Citando Kafka, “Un libro dev’essere un’ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi“, ecco perché non potete mancare al Salone Internazionale del Libro di Torino!

Io vivo in due mondi paralleli, quello dei libri e quello degli esseri umani. Ed è grazie al primo che sopravvivo al secondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*