Momenti di trascurabile felicità

“La soddisfazione di infilare il braccio in fondo al frigorifero del bar o del supermercato e tirare fuori la bottiglia di latte con la scadenza più lontana, che qualcuno ha volontariamente coperto per farmi comprare la bottiglia con la scadenza più vicina.

Tutte le persone che non sono belle, o che sono brutte, poi quando le conosci diventano più belle, sempre.

(…)

Poi ci sono alcune cose che non mi dovrebbero piacere ma mi piacciono. 
Mi piace tenere la radio accesa mentre guardo la televisione, tenere la televisione accesa mentre ascolto la radio, tenere la radio e la televisione accese mentre parlo al telefono.

(…)

Quando mia moglie si mette una mia maglietta.”

Francesco Piccolo. Momenti di trascurabile felicità.

Io vivo in due mondi paralleli, quello dei libri e quello degli esseri umani. Ed è grazie al primo che sopravvivo al secondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*