La musica secondo David Byrne

Lo conosciamo tutti David Byrne, giusto? Lui è un po’ come Superman: per una ragione o per un’altra, ne hai di sicuro sentito parlare.
Ce lo ricordiamo per via dei Talking Heads, delle numerose collaborazioni con artisti come Brian Eno (tanto love!), Ryuichi Sakamoto, Fatboy Slim, e perché è un virtuoso che non si è mai fermato, ma ha continuato a sperimentare.

How music works, tradotto in italiano da Bompiani in Come Funziona la Musica, “è l’esuberante celebrazione di un soggetto cui David Byrne ha dedicato la propria esistenza creativa. Byrne attinge alla propria pluriennale esperienza con i Talking Heads, Brian Eno e una miriade di altri collaboratori – insieme a viaggi in teatri lirici wagneriani, villaggi africani e in qualunque luogo esista la musica – per mostrare come la creazione musicale non sia solo l’opera del compositore solitario, bensì il risultato miracoloso di circostanze sociali. Come funziona la musica è il libro di una vita, che racconta con passione il potere liberatorio e vitale della musica“.

345 pagine che approfondiscono l’argomento “musica” e la sua evoluzione, raccontato da un autodidatta che ha vissuto sulla propria pelle gli anni dei profondi cambiamenti dell’industria musicale.
Ma non è solo una questione di analogico o digitale, è anche una questione di come il modo di ascoltare la musica è cambiato, di quali sono i mezzi per la fruizione della musica, e di quale impatto hanno sulla società.

Come funziona la musica è un gran bel libro, ed è per tutti, sia per quelli che hanno già delle basi, sia per i cosiddetti analfabeti musicali; infatti, Byrne riesce ad esplicare al meglio, con parole semplici, anche concetti abbastanza complessi.
È una di quelle letture che arricchisce sia ad un livello didattico, che ad un livello umano.

E insomma, non solo un bravo musicista, ma anche un bravo scrittore questo David Byrne!

Io vivo in due mondi paralleli, quello dei libri e quello degli esseri umani. Ed è grazie al primo che sopravvivo al secondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*