Poco Raccomandabile

Liberamente tratta dall’opera La Garçonne et l’assassin, la graphic novel di Chloé Cruchaudet, Poco Raccomandabile, racconta di fatti realmente accaduti vincendo, e strameritando, il Premio Attilio Micheluzzi 2015 come miglior fumetto estero.

Il tratto leggero e quasi evanescente, ma preciso, di Chloé ben si presta a raccontare la storia del disertore Paul Grappe e della sua bella moglie Louise.
Siamo nell’epoca del dopoguerra, quando la trincea e gli orrori sono visibili sui volti stanchi e smarriti dei soldati; Paul, con lo stratagemma dell’amputazione di un dito, crede di poter essere riformato e tornare a casa, ma così non è… viene bollato come disertore, ed è costretto a nascondersi, mentre la sua Louise lavora da sarta e sbarca il lunario.
La voglia di uscire fuori dalla tana e vivere, porta Paul a travestirsi da donna.

poco raccomandabile cover images

Poco Raccomandabile prende per mano temi spinosi, cupi ed estremamente complessi; l’amore e l’odio, due sentimenti che viaggiano su rette parallele, destinati a non incontrarsi mai, ma ad avere eguale intensità. L’alienazione, la solitudine, il gender bending, la libertà, la sessualità.
L’epilogo è l’unico possibile, il più grande atto d’amore di cui un essere umano possa essere capace.

Io vivo in due mondi paralleli, quello dei libri e quello degli esseri umani. Ed è grazie al primo che sopravvivo al secondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*